CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA
1. Ordini. Gli ordini vengono assunti alle condizioni generali di vendita di Think:Water di seguito riportate, nessuna esclusa. Qualunque condizione inserita dall’acquirente, in contrasto con le condizioni generali di vendita di ThinkWater, si considera non valida se non accettata per iscritto dalla stessa. Gli ordini ricevuti sono ritenuti confermati e convalidati se entro tre giorni lavorativi dalla data di ricevimento dell’ordine non intervengono comunicazioni da parte dell’ufficio commerciale.

2. Prezzi.Salvo pattuizione contraria i prezzi concordati si intendono per merce resa “franco partenza” al netto dell’IVA e del trasporto.

3. Pagamenti.Per le scadenze dei pagamenti si terrà conto delle singole date delle fatture anche se rappresentano esecuzioni parziali di una commissione o di un contratto. Tutti i pagamenti devono essere effettuati presso la sede della Think:Water. Il mancato o ritardato pagamento, anche se parziale e qualunque ne sia il motivo, darà diritto a Think:Water di annullare la consegna della merce non ancora avviata alla spedizione, anche se dovuta in dipendenza di altri contratti. Le fatture non contestate entro otto giorni dal ricevimento si intenderanno accettate. Ai pagamenti eseguiti in ritardo verrà applicato l’interesse nella misura di cui al DLgs 9 ottobre 2002 n. 231.

4. Consegne.Ove il mezzo di spedizione non fosse indicato, la scelta è demandata a Think:Water che vi provvederà senza assunzione di alcuna responsabilità. Eventuali ritardi nella consegna non saranno imputabili a Think:Water e di conseguenza i pagamenti non potranno subire alcun pregiudizio. La mancata o ritardata esecuzione di una parte o di tutta la commissione non confermata da Think:Water, non potrà dar luogo a reclami da parte dell’acquirente. Il termine di consegna indicato nell’ordine non ha carattere essenziale e vale soltanto come indicazione approssimativa; eventuali ritardi non daranno diritto a compenso o indennizzo alcuno a favore dell’acquirente. L’acquirente sarà tenuto a controllare le condizioni dell’imballo al ricevimento portando sul documento di trasporto l’eventuale riserva. Tale riserva dovrà essere segnalata dall’acquirente a Think:Water entro otto giorni.

5. Trasporto.La merce viaggia a rischio e pericolo dell’acquirente.

6. Reclami.Eventuali denunce di vizi o difetti dovranno pervenire a Think:Water entro otto giorni dal ricevimento della merce. I vizi occulti dovranno invece essere denunziati entro otto giorni dalla scoperta. Per occulti si intendono quei vizi che all’attenta e completa verifica che il destinatario è tenuto a compiere all’atto della consegna, non possono per la loro natura essere rilevati. La responsabilità di Think:Water è limitata alla sostituzione delle merci difettose o di parte delle stesse, escluso ogni diritto alla risoluzione del contratto o alla riduzione del prezzo a ogni risarcimento del danno. In ogni caso, non saranno accettati resi di merce se non autorizzati preventivamente per iscritto da Think:Water ed in “porto franco”. In difetto di autorizzazione scritta eventuali resi verranno respinti con spese a carico dell’acquirente. In applicazione del principio “solve et repete”, reclami e denunce verranno esaminati dopo che sarà stato eseguito il pagamento della fornitura.

7. Penale.Resta inteso che Think:Water non accetterà “resi” per merce ordinata erroneamente. In caso di accettazione di “resi” per merce ordinata erroneamente verrà addebitato il 10% del valore reso a titolo di parziale risarcimento.

8. Responsabilità per violazione di brevetti.Think:Water non assume responsabilità per violazione di brevetti che le venissero contestati sui materiali forniti.

9. Riserva di proprietà.la merce viene consegnata con riserva di proprietà ai sensi dell’articolo 1523 del Codice Civile.

10. Nuovi prodotti e Catalogo.Le nuove linee di prodotto verranno presentate all’acquirente dalla rete di vendita. L’ultimo catalogo emesso propone la gamma di prodotti disponibile al momento dell’edizione. I dati e le illustrazioni dei nostri cataloghi e listini non sono impegnativi e possono essere soggetti alle modifiche che Think:Water riterrà opportune.

11. Recesso.Nei casi di applicazione del DLgs gennaio 1992 n. 50, del DLgs 22 maggio 1999 n. 185 e del DLgs 9 aprile 2003 n. 70, e solo in dette ipotesi, sarà facoltà dell’acquirente – consumatore esercitare il diritto di recesso entro dieci giorni dalla stipulazione del contratto, mediante comunicazione a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento o a mezzo telex, telegramma o fax-simile, purché seguito da lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro le 48 ore successive. La comunicazione della volontà di recedere, entro il termine predetto, dovrà essere indirizzata a Think:Water via delle Pezze 35 35013 Cittadella (PD). L’acquirente – consumatore dovrà prontamente restituire il bene fornito e comunque non oltre il termine per la restituzione stabilito dal DLgs 15 gennaio 1992 n. 50 e dal DLgs 22 maggio 1999 n. 185 a Think Water via delle Pezze 35 35013 Cittadella (PD). Le spese di spedizione sono a carico dell’acquirente – consumatore. Entro il termine di cui al DLgs 15 gennaio 1992 n. 50 e dal DLgs 22 maggio 1999 n. 185, Think:Water provvederà a restituire le eventuali somme già percepite dall’acquirente-consumatore, con la sola esclusione dei quelle accessorie eventualmente pattuite.

12. Garanzia.La garanzia generale ha durata 12 mesi a partire dalla data di spedizione del materiale. La garanzia copre i difetti di costruzione del materiale che Think:Water produce. La garanzia si limita alla riparazione o sostituzione del componente riconosciuto difettoso da Think:Water. In nessun caso la garanzia implica la possibilità di richieste di indennità. La garanzia non copre le avarie provocate da errori di collegamento elettrico, da mancanza di adeguata protezione, da montaggio difettoso, da false manovre e scarsa cura dell’impianto da parte dell’installatore, il mancato buon funzionamento provocato da installazioni non eseguite a perfetta regola d’arte o in luoghi e condizioni operative non idonee, nei casi in cui l’acquirente non sia in regola con i pagamenti. Sono esclusi da garanzia i materiali soggetti ad usura, gli accessori quali tubi, rubinetti, e quant’altro di non diretta fabbricazione Think:Water. È, inoltre, escluso dalla garanzia il materiale smontato, riparato o manomesso da altri che non siano stati espressamente autorizzati a farlo da Think:Water. Il materiale difettoso dovrà essere restituito alla Think:Water previa autorizzazione di R.M.A. della stessa in porto franco e in seguito al riconoscimento del difetto da parte di Think:Water, il componente sarà restituito all’acquirente in porto assegnato; ciò significa che le spese di trasporto correlate ad operazioni di riparazione o sostituzione restano a carico esclusivo dell’Acquirente.

13. Foro competente.Per la risoluzione di qualsiasi contestazione e controversia sarà competente esclusivamente il foro di Padova.